ANTIRICICLAGGIO

di CST

DISPOSIZIONI PER LA CONSERVAZIONE E LA MESSA A DISPOSIZIONE DEI DOCUMENTI, DEI DATI E DELLE INFORMAZIONI

OSSERVATORIO COMPLIANCE CST™

Banca d’Italia ha pubblicato in data 24 marzo 2020 il Provvedimento che emana le disposizioni per la conservazione e la messa a disposizione dei documenti, dei dati e delle informazioni per il contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo. Tali disposizioni entreranno in vigore decorsi 15 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Come previsto dall’articolo 11, i destinatari si adeguano alle Disposizioni entro il 31 dicembre 2020. 

Le principali novità riguardano la pubblicazione del Provvedimento a seguito della consultazione e i dettagli delle nuove Disposizioni rispetto a quelle rese note il 31 luglio 2018. 


Documenti, dati e informazioni da conservare
I destinatari devono conservare a fini antiriciclaggio i dati e le informazioni di: 

  • rapporti continuativi e operazioni occasionali di importo pari o superiore a 15.000 euro acquisiti in occasione dell’adeguata verifica della clientela. Inoltre, i destinatari devono conservare una copia del cliente, dell’esecutore e del titolare effettivo. 
  • operazioni non soggette a adeguata verifica, conservando sole informazioni relative all’operazione. È stata fissata la soglia 5.000 euro che non tiene conto delle operazioni frazionate. 
  • operazioni occasionali di importo inferiore a 5.000 da parte di prestatori di servizi di pagamento ed emittenti di moneta elettronica.

 

Modalità per rendere disponibili i dati e le informazioni
Le modalità previste sono: sistemi di conservazione informatizzati eseguite in conformità con gli standard tecnici o archivi standardizzati. È stato specificato che i destinatari dovranno indicare la modalità adottata nel documento di policy antiriciclaggio e comunicare l’eventuale variazione.
Diposizioni particolari, Esenzioni e Esternalizzazione
Banca d’Italia ha previsto un serie di disposizioni particolari e specifiche vicende sulla modalità di conservazione.  Inoltre, ha specificato i casi di esenzione alle disposizioni in oggetto. Infine, riconosce la presenza di soggetti esterni che si possono occupare dell’adempimento degli obblighi di conservazione. 
 

SOLUZIONE CST.AUI

 

SOLUZIONE CST.AUI

Con la soluzione CST.AUI sarà possibile adempiere correttamente agli obblighi di conservazione emanati da Banca d’Italia.
CST vi può consigliare come affrontare al meglio le evoluzioni normative, grazie a soluzioni efficaci, funzionanti ed ottimizzate che garantiscano, sempre, la compliance.

 

 

COSTI CERTI E SOLUZIONI DEFINITIVE

Non esitare a contattarci per avere maggiori informazioni!

+39 02 70638242 oppure sales@csttech.it

KEEP IN TOUCH
Ho letto e accetto le condizioni del trattamento dei miei dati personali
contatto commerciale
Accetto le norme sulla privacy