Nuova campagna di giornate formative

di CST

A partire dal prossimo settembre 2019 abbiamo progettato ed organizzato un piano di corsi di formazione che toccheranno diversi temi molto attuali nell’ambito della Compliance Italiana ed Internazionale, per intermediari finanziari, Banche ed Imprese Assicuratrici.

 

CST è innovazione, è continua ricerca per offrire, ai nostri Clienti, soluzioni performanti, efficienti e personalizzate.

Tutto questo è possibile solo grazie allo studio continuo delle novità normative, delle regolamentazioni e delle leggi e della relativa progettazione di soluzioni fully compliant ed efficienti che possano permettere ai nostri Clienti di assolvere agli obblighi normativi in modo snello, performante e sicuro.

A partire dal prossimo settembre 2019 abbiamo progettato ed organizzato un piano di corsi di formazione che toccheranno diversi temi molto attuali nell’ambito della Compliance Italiana ed Internazionale, per intermediari finanziari, Banche ed Imprese Assicuratrici.

Tra gli ospiti, oltre ad esperti riconosciuti degli argomenti trattati, avremo anche il Dottor Vincenzo Errico, consulente di CST e Presidente di FederHolding ed ex Dirigente della Direzione Centrale di Agenzia delle Entrate. Con l'occasione, verrà presentata anche la sua ultima pubblicazione in partnership con CST: “Lo scambio dati a Livello internazionale"

 

I principali temi trattati negli appuntamenti che avranno luogo tra Settembre e Dicembre 2019 saranno:

  • COMPLIANCE FINANZIARIA ITALIANA:

Per Compliance Finanziaria si intendono tutte le disposizioni e le normative italiane ed internazionali a cui debbono attenersi gli intermediari finanziari, Banche ed Imprese Assicuratrici.

In questa macro-area rientrano:

-          Antiriciclaggio:

Decreto legislativo n.231/2007 che contrasta il riciclaggio, controlla il trasferimento di beni, il loro occultamento, la dissimulazione e l’acquisto.

-          Segnalazione Agenzia delle Entrate Nazionali e Internazionali:

Lo scambio dei dati a livello nazionale e internazionale è finalizzato al contrasto all’evasione ed al controllo delle imposte dovute (Anagrafe dei Rapporti Finanziari, Esiti, Monitoraggio Fiscale, FUG, Indagini, ecc.)

-          Il Nodo SID:

Il SID (Sistema d’Interscambio Dati) viene utilizzato per lo scambio di flussi dati con l’Agenzia delle Entrate. Il sistema prevede il colloquio application-to-application, comunicazione effettuata tramite una piattaforma

-          Adeguata Verifica e KYC:

Know Your Customer, verifica fatta per proteggere l’utente stesso e l’istituto bancario da tentativi di corruzione.

-          La V direttiva antiriciclaggio:

Va a modificare la precedente direttiva, apportando diverse novità in materia di: valute virtuali, carte prepagate e registro dei titolari effetto.

  • FATTURAZIONE ELETTRONICA:

Dal 1° di Gennaio 2019, la fattura cartacea non ha più valore legale, viene infatti introdotto l’obbligo legale all’utilizzo della Fatturazione Elettronica.

-          Fatturazione Elettronica:

Obbligo di trasmissione telematica delle fatture all’Agenzia delle Entrate.
Viene quindi a mancare la necessità di effettuare lo spesometro.

-          Fattura PA:

Dal 2015 esiste l’obbligo di trasmissione elettronica per le fatture da e per la Pubblica Amministrazione.

-          Nodo SDI:

Agenzia delle entrate gestisce questo sistema di scambio che permette di ricevere, controllare e inoltrare le fatture.

-          Nodo NSO:

Agenzia delle entrate gestisce questo sistema di scambio che permette di ricevere, controllare e inoltrare gli Ordini verso la PA (Nodo Smistamento Ordini) – in vigore dal 01/10/2019.

 

  • CONSERVAZIONE A NORMA:

Grazie alla forte innovazione tecnologico che ha toccato diversi ambiti, anche questo campo ci sono stati grandi cambiamenti; conservando digitalmente i documenti se ne garantisce l’autenticità e l’integrità.

I benefici attesi sono molteplici e permettono di ottenere un notevole risparmio economico, tangibile e quantificabile.

 

  • FIRMA DIGITALE e CNS

Anche la firma autografa cambia aspetto, muta sotto la spinta dell’evoluzione delle tecnologie ICT e diventa “digitale”.
Con la Firma Digitale, sotto forma di Smart Card, di Business Key o di Firma Remota con OTP, si ha la sicurezza dell’autenticità ed integrità del documento firmato; indubbia è anche la praticità di tale sistema grazie alla drastica riduzione degli scambi di documenti in formato cartaceo.


La CNS, la Carta Nazionale dei Servizi, aggiunge alla firma autografa anche l’identificazione del titolare; potrà quindi essere utilizzata per accedere ai servizi on line della pubblica amministrazione.


 

 

 

KEEP IN TOUCH
Ho letto e accetto le condizioni del trattamento dei miei dati personali
SCARICA LA BROCHURE
Scarica la brochure
Accetto le norme sulla privacy