Fatturazione elettronica

di CST

più tempo per adeguarsi al nuovo tracciato, diventerà obbligatorio dal 1° gennaio 2021

OSSERVATORIO COMPLIANCE CST™

Pubblicato lunedì 20 aprile il Provvedimento AdE che stabilisce il rinvio dei termini di utilizzo del nuovo schema xml.

Agenzia delle Entrate in considerazione dell’attuale situazione emergenziale dovuta al COVID-19 e recependo le istanze degli operatori e delle associazioni di categoria, ha modificato con il Provvedimento n. 166579 del 20 aprile 2020 i termini di utilizzo del nuovo formato della fattura elettronica (approvato dal Provvedimento n. 99922 del 28 febbraio 2020).

 

Nello specifico, il Provvedimento n. 166579 stabilisce che:

  • l’utilizzo del nuovo schema è consentito a decorrere dal 1° ottobre 2020.
  • il Sistema di Interscambio accetterà le fatture elettroniche e le note variazione predisposte secondo il vecchio tracciato (versione 1.5) fino al 31 dicembre 2020.

Dunque, a partire dal 1° gennaio 2021, le fatture elettroniche e le note variazione per poter essere trasmesse al SdI dovranno essere conformi alle nuove specifiche tecniche (versione 1.6.1), pena lo scarto dei file.

 

Si ricorda che, rispetto alla versione precedente, le specifiche tecniche v.1.6.1 prevedono principalmente l’introduzione di nuove: 

  • Tipologie di documento- per migliorare la gestione delle autofatture, delle fatture differite e i casi di reverse charge, sono stati aggiunti i codici da TD16 a TD27.
  • Nature di esenzione- con l’obiettivo di dettagliare maggiormente le operazioni non soggette a IVA, non imponibili e le inversioni contabili, sono stati introdotti i codici: da N3.1 e N3.6, da N6.1 a N6.9, da N2.1 a N2.2.
  • Tipi di ritenuta- i nuovi codici RT03, RT04, RT05 e RT06 permetteranno di rappresentare le ritenute relative ai contributi previdenziali. 
  • Causali pagamento- l’inserimento di nuovi codici, consentirà di rendere le causali di pagamento coerenti con quelle previste dal modello CU.
  • Modalità di pagamento- il codice MP23 potrà essere utilizzato per il ‘Pago PA’.
  • Controlli AdE- I nuovi controlli verificheranno la coerenza tra quanto indicato in fattura e i nuovi codici messi a disposizione ai contribuenti.

soluzione ELINEX 

 

Con la soluzione per la completa gestione del processo di Fatturazione Elettronica e Fatturazione Elettronica PA - ELINEX (Electronic Invoice Exchange) il Cliente ha un sistema     integrato con cui riesce a gestire la fatturazione elettronica attiva, passiva in tutte le forme previste (differita, immediata, PA, ecc), la liquidazione IVA e l’esterometro.

ELINEX - un unico sistema applicativo in CLOUD automatizzato e sicuro, in cui storicizzare e verificare puntualmente tutte le comunicazioni con ADE.

CST vi può consigliare come affrontare al meglio le evoluzioni normative, grazie a soluzioni efficaci, funzionanti ed ottimizzate che garantiscano, sempre, la compliance.

 

COSTI CERTI E SOLUZIONI DEFINITIVE

Non esitare a contattarci per avere maggiori informazioni!

+39 02 70638242 oppure sales@csttech.it

KEEP IN TOUCH
Ho letto e accetto le condizioni del trattamento dei miei dati personali
contatto commerciale
Accetto le norme sulla privacy