OSSERVATORIO COMPLIANCE CST™ - Pignoramenti presso terzi: cosa cambia dal 22 giugno 2022

di CST

Riforma del processo civile (l. n. 206/2021), un adempimento aggiuntivo a carico del creditore e un nuovo criterio per stabilire il foro competente.

Sono due le novità, previste dalla riforma del processo civile (l. n. 206/2021) operative a decorrere dal 22 giugno 2022, quali misure urgenti di razionalizzazione dei procedimenti in materia di esecuzione forzata: un adempimento aggiuntivo a carico del creditore stabilito a pena di inefficacia del pignoramento presso terzi, e un nuovo criterio per stabilire il foro competente per le ipotesi di espropriazione presso terzi ove il debitore sia una Pubblica Amministrazione e il credito per cui si procede sia sorto da un rapporto di lavoro alle dipendenze della PA.

 

Di seguito il dettaglio delle due novità:

  • Il creditore, entro la data dell’udienza di comparizione indicata nell’atto di pignoramento, ha l’obbligo di notificare al debitore e al terzo l’avviso di avvenuta iscrizione a ruolo con indicazione del numero di ruolo della procedura e deve depositare l’avviso notificato nel fascicolo dell’esecuzione. La mancata notifica dell’avviso o il suo mancato deposito nel fascicolo dell’esecuzione determina l’inefficacia del pignoramento.

Qualora il pignoramento sia eseguito nei confronti di più terzi, l’inefficacia si produce solo nei confronti dei terzi rispetto ai quali non è notificato o depositato l’avviso. In ogni caso, ove la notifica dell’avviso di cui al presente comma non sia effettuata, gli obblighi del debitore e del terzo cessano alla data dell’udienza indicata nell’atto di pignoramento.

L’intento della nuova formulazione dell’articolo 543 c.p.c., che permette al debitore e al terzo di essere informati in ordine alla prosecuzione del processo esecutivo, è quello di consentire una veloce liberazione dei crediti e dei beni pignorati, ponendo fine agli obblighi di custodia in capo al terzo tramite la sopravvenuta inefficacia del pignoramento.

  • Quando il debitore è una delle Pubbliche Amministrazioni indicate dall’articolo 413, quinto comma, per l’espropriazione forzata di crediti è competente, salvo quanto disposto dalle leggi speciali, il giudice del luogo dove ha sede l’ufficio dell’Avvocatura dello Stato nel cui distretto il creditore ha la residenza, il domicilio, la dimora o la sede. Fuori dei casi di cui al primo comma, per l’espropriazione forzata di crediti è competente il giudice del luogo in cui il debitore ha la residenza, il domicilio, la dimora o la sede.

L’intento di tale norma operativa è quello di consentire una distribuzione più razionale delle controversie tra i differenti tribunali, in quanto, nel caso di espropriazione di crediti della Pubblica Amministrazione, convogliare la competenza di tali processi esecutivi per territorio alla residenza del terzo comporterebbe la concentrazione di tutte le procedure espropriative di crediti presso il Tribunale di Roma, con un conseguente appesantimento del carico di lavoro.

I riferimenti normativi della legge in esame sono scaricabili al seguenti link:

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/12/09/21G00229/sg

CST è pronta per assolvere a qualsiasi eventuale tua esigenza, contattaci per avere informazioni al riguardo.

 

soluzione PBP.PGO™

PGO™ è la soluzione CST che consente all’Operatore Finanziario di ottimizzare la gestione delle pratiche di pignoramento ordinario attraverso l’articolazione del processo in una serie di task definiti, automatici e manuali.

PGO™ mette a disposizione una serie di funzionalità applicative, che permettono all’utente finale di gestire l’intero processo, dall’apertura di una pratica di pignoramento fino alla gestione di pagamenti e precetti.

CST vi può consigliare come affrontare al meglio le evoluzioni normative, grazie a soluzioni efficaci, funzionanti ed ottimizzate che garantiscano, sempre, la compliance.

 

COSTI CERTI E SOLUZIONI DEFINITIVE

Non esitare a contattarci per avere maggiori informazioni!

+39 02 70638242 oppure sales@csttech.it

KEEP IN TOUCH
Ho letto e accetto le condizioni del trattamento dei miei dati personali
contatto commerciale
Accetto le norme sulla privacy